I vini bianchi

Piemonte Cortese - Cantine Soria (etichetta)

Piemonte Cortese

Antico vitigno della tradizione alessandrina, rivalutato a fine Ottocento, è oggi considerato uno dei migliori bianchi secchi del Piemonte. Adatto a tutto il pasto, deve il suo nome al gusto delicato, che lo rende ideale per accompagnare i sapori non troppo pronunciati: antipasti magri, formaggi teneri e giovani, piatti di pesce, specialmente se d’acqua dolce. Si beve al meglio se servito fresco (tra sei e otto gradi), stappato al momento e consumato giovane.

Vai alla pagina dedicata

Piemonte Chardonnay - Cantine Soria (etichetta)

Piemonte Chardonnay

Bianco secco tra i più rinomati, proviene da un vitigno molto diffuso in tutto il mondo, componente dei migliori spumanti, che si è adattato perfettamente ad un territorio a vocazione vinicola come l’astigiano. La nostra vinificazione esalta al massimo le caratteristiche dell’uva, ottenendo un vino da tutto pasto, che si accompagna preferibilmente con piatti a base di pesce e agli antipasti in genere. Deve essere servito fresco, ma non freddo (fra gli otto e i dieci gradi), stappando al momento. Eccellente anche come aperitivo, dovrebbe essere bevuto entro i due anni dalla vendemmia.

Vai alla pagina dedicata

Piemonte Moscato - Cantine Soria (etichetta)

Piemonte Moscato

Il bianco del Monferrato più noto e richiesto nel mondo, da secoli il Moscato ha trovato in Piemonte la sua terra d’elezione, fino a diventarne uno dei vitigni considerati più caratteristici per la qualità eccezionale raggiunta dalla coltura su questa terra. Per preservarne al meglio il gusto, Cantine del Novecento usa un procedimento di microfiltraggio che impedisce la rifermentazione in bottiglia senza ricorrere a invasivi trattamenti termici. Si beve ottimamente insieme al dessert, o come vino da meditazione.

Vai alla pagina dedicata

Moscato d'Asti - Cantine Soria (etichetta)

Moscato d’Asti

Prodotto da uve Moscato selezionate, coltivate su terreni particolarmente idonei, il Moscato d’Asti è soggetto a disciplinari restrittive, che garantiscono la prestigiosa qualifica DOCG. Il suo inimitabile aroma e la semplicità di beva lo fanno apprezzare in tutto il mondo, ma il palato educato ne può amare, come merita, tutte le sfumature caratteristiche. Tipico vino da dessert, va servito fresco e si accompagna ottimamente alla pasticceria. Da provare, secondo l’uso astigiano, con pane e salame, fichi o melone.

Vai alla pagina dedicata

Piemonte Moscato Passito - Cantine Soria (etichetta)

Piemonte Moscato Passito

Tipologia di Moscato meno vivace e meno frizzante, ma di superiore gradazione alcolica, viene ottenuta ritardando a novembre la vendemmia delle uve moscato, quando gli acini sono, appunto, “passiti”. Solo i grappoli migliori e più sani sono adatti a questo procedimento. Se ne ricava un bianco dolce da pasto di gusto intenso e vellutato, che conserva l’aroma tipico del vitigno. Rimane un vino ideale da consumare insieme al dessert o ai formaggi stagionati, da servire fresco e stappato al momento.

Vai alla pagina dedicata

Sole Alto - Cantine Soria (etichetta)

SoleAlto

Un vino che nasce dalla dolcezza delle uve Moscato ed esprime nelle sue note ambrate il calore della terra e del sole delle sue colline d’origine. Per apprezzare al meglio il suo straordinario bouquet va assaporato fresco nella classica coppa di cristallo e abbinato a dolci e dessert. Ideale insieme alla pasticceria secca, si sposa magnificamente con tutti i dolci da forno. Accompagna bene anche la pasticceria fresca, le torte farcite, crostate alla frutta, dolci morbidi al cucchiaio. Come già si intuisce dal nome solare ed allegro, questo vino sa regalare alla tavola una gioiosa sensazione di elegante semplicità e di freschezza.

Vai alla pagina dedicata

Brut - Cantine Soria (etichetta)

Brut

Dall’armoniosa unione in vigna di due uve rosse locali, nasce un brut dal profumo intenso e fragrante e dal sapore fresco e bilanciato, ottenuto attraverso il metodo classico, ovvero utilizzando una particolare tecnica caratterizzata da un invecchiamento in bottiglia e da una lavorazione a mano per un periodo di tempo di circa tre anni. Il suo perlage è persistente e raffinato, e gli conferisce una personalità vivace ed elegante. Le sue note floreali e fruttate si sposano perfettamente con aperitivi, frutti di mare e piatti leggeri.

Vai alla pagina dedicata